DIY Ayurvedic Massage & Ayurvedic Oil // DIY Massaggio Ayurvedico e Olio Ayurvedico

ENG (Italiano segue)

Hello friends and Yogis! As promised, in this post you’ll find a mini-guide on how to prepare and use ayurvedic oils for body massage and how to choose the right one according to your body type. If you don’t know your dosha, you can figure it out during an ayurvedic consult or you can try to guestimate it using my guide and descriptions here… However, if you want a precise diagnosis, you have to see an ayurvedic practitioner. The content is based on the suggestions by Dr Lad and Dr Korde in their publications, who are both internationally recognized Ayurvedic doctors, and Dr Rohit, the practitioner who I have seen while I was in India.

The application of oil and body massage are considered very important practices in Ayurveda. While massage is usually done once a week, oleation should be done daily or as often as you can. As I explained in my previous post, determining your body type, or constitution, is crucial in Ayurveda and in fact there is a recommended oil for each one.

The practice is called Abhyanga which is the word used in Ayurveda to describe curative massage. It’s a Sanskrit term made of abhi meaning ‘glow’ and anga, meaning ‘limb’. According to Dr Neelesh Korde, the following are the right oils for each Ayurvedic body type. Oils should always be cold pressed and organic, in order to maintain their properties as intact as possible:

Sesame Oil: balances Vata

Coconut Oil: balances Pitta

Mustard oil: balances Kapha

When you use your oil as a daily moisturizer for the body, you should apply it, rub it energetically using movements going towards the center of the body, and then wash the excess off during your shower, without soap. This will not remove it completely and will leave your skin super soft once you dry it with a towel.

When you use your oil during a massage, the effect is way deeper than just moisturizing the skin. When it’s done properly, a massage stimulates the lymphatic system and body circulation, generating heat and a pleasant sensation thanks to the fluidity of the movements. The kind of oil used influences how much heat is created and the feeling of the motions, due to the chemical composition of each oil.

Here are some suggested variations if you cannot access the kind of oil that I have mentioned above:

For Vata: Cold-pressed olive oil, avocado oil, almond + olive oil, avocado + castor oil or coconut oil + shea butter can replace sesame oil

For Pitta: Sunflower, sunflower + shea butter, coconut + olive oil or castor oil can replace coconut oil

For Kapha: Almond and sunflower oil (separated or mixed), grapeseed oil or shea butter can replace mustard oil

+ extra tips

If it’s very hot, coconut oil can work for everyone (it doesn’t generate too much heat)

If it’s very cold, sesame and mustard oil can work for everyone (it creates a lot of heat)

These oils should be pretty much odorless, as they should be natural, organic, cold pressed. If you want to make them smell nice too, you should add drops of essential oils according to your Dosha.

Some suggestions:

Vata: amber, anise, basil, bergamot, camphor, cardamom, chamomile, cinnamon, clary sage, coriander, geranium, ginger, jasmine, lavender, lemongrass, licorice, myrrh, neroli, patchouli, rose, rosewood, sandalwood, sweet orange, tangerine, thyme, vanilla, ylang ylang

Pitta: birch, brahmi, chamomile, champa, clary sage, coriander, fennel, geranium, jasmine, jatamansi, lavender, lemon balm, lemongrass, lime, mandarin, myrtle, neroli, peppermint, petitgrain, rose, sandalwood, spearmint, tangerine, tea tree, vanilla, wintergreen, yarrow, ylang ylang

Kapha: angelica, anise, basil, bay, bergamot, birch, cardamom, cedarwood, cinnamon, clary sage, clove, cypress, eucalyptus, geranium, ginger, grapefruit, hyssop, jasmine, juniper, lavender, lemon, lemongrass, lime, marjoram, neroli, myrrh, myrtle, peppermint, rose, rosemary, sage, sweet orange, tea tree, wintergreen, yarrow

You can also perform Abhyanga as a self, warm oil massage.

You need:

  • Hot water in a pot
  • Warm place
  • A warm towel you are not worried to stain

Put the oil container/jar (heat resistant or glass) inside the warm water pot for 5 minutes

Rub a generous amount between your hands

Begin your massage:

  1. Scalp – work on your scalp, circular motions, insist at the base of the skull
  2. Face – circular motions (avoid eyes), insist in between eyebrows, temples and around the mouth and lips. Include your ears
  3. Neck and collar bone – going towards the center of the body
  4. Shoulders – rotators’ cuff and pinch your trapezius gently
  5. Arms – start with long bones and then move to the joints, from outside in, going towards the center of the body
  6. Hands knuckles, fingers
  7. Chest and armpits – from outside in, spend time on your breast if you are a woman, with circular motions.
  8. Belly – follow the digest flow and go under the ribs. If it’s uncomfortable, press more gently
  9. Hips and low back – follow the lines of the iliac crest and go back, around the sacroiliac area, then insist around the hip socket joint
  10. Buttocks – insist on the gluteus medius and minimus trigger points if you can reach them (upper part of the buttocks, below the waist, on the side)
  11. Legs and feet – going from outside -in and towards center
  12. Feet – insist a lot here, massage every single toe

I am sure you will love this ❤

This practice has several benefits, including:

  • Nourishing skin
  • Toning muscles and releasing muscle contractions
  • Calming nervous system (activation of the parasympathetic nervous system)
  • Energizing cells
  • Tuning up the functioning of internal organs
  • Detoxing (stimulation of lymphatic and circulatory systems)
  • Helping sleep patterns

Last two suggestions which I discovered after many sessions:

  1. Once you are done with your scalp massage and you want to wash your hair, apply shampoo and start working on your scalp and strokes BEFORE making your hair wet (water slides on top of the oil and makes it impossible for the shampoo to dissolve it).
  2. Be careful with slipping in your shower/bathtub: again, oil and water are a slippery combo. Pay attention.
  3. Be careful during the menstrual cycle: it can eventually trigger more pain as it can stimulate internal movements of the bowels and contractions in the uterus. Per se, it’s not a bad thing but may not help with pain.

Massage is also not a ‘just for fun’ ‘yogi’ activity. It is a bodywork practice and it can have consequences in the body if you are pregnant, if you have injuries, if your skin is broken or infected, if you have any illness or medical condition. Activating the lymphatic system, for example, can be a very dangerous thing for some conditions. Make sure you are healthy and/or always talk to your doctor!!!

I hope you enjoy my little guide and let me know in the comments below!

With Love and Kindness,

Carolina

———————————————————————————————- 

ITA

Ciao amici e yogi! Come promesso, in questo post troverete una mini guida su come creare e utilizzare gli oli per il massaggio del corpo e come scegliere quello giusto in base alla vostra costituzione ayurvedica. Per scrivere questi articoli mi sono principalmente basata su ciè che dicono il Dr Lad e il Dr Korde, entrambi affermati medici Ayurvedici, e il Dr Rohit, il medico che mi ha seguita mentre ero in India.

Se non conoscete il vostro dosha, lo potete scoprire durante un consulto ayurvedico o puoi provare a farlo con la mia guida e le descrizioni qui… Tuttavia, se volete una diagnosi precisa, dovete per forza vedere un medico ayurvedico.

L’applicazione di olio sul corpo e il massaggio sono considerati pratiche molto importanti nella medicina Ayurvedica. Mentre il massaggio viene fatto solitamente una volta alla settimana, l’oleazione deve essere fatta ogni giorno o il più spesso possibile. Come ho spiegato nel post precedente, il tuo tipo di corpo, o costituzione, è cruciale per l’Ayurveda e questo è il motivo per cui c’è un olio consigliato per ognuno dei dosha.

La pratica viene chiamata Abhyanga è la parola usata in Ayurveda per descrivere i massaggi curativi ed è una parola sanscrita composta da abhi che significa “bagliore” e anga, che significa “arto”. Secondo il dottor Neelesh Korde, questi sono gli oli giusti per ogni tipo di costituzione. L’olio deve essere sempre spremuto a freddo, per non rovinare le sue proprietà:

Olio di sesamo: per equilibrare Vata

Olio di cocco: per equilibrare Pitta

Olio di senape: per equilibrare Kapha

Quando usate l’olio come idratante quotidiano per il corpo, dovreste applicarlo energicamente, usando i movimenti che vanno verso il centro del corpo, quindi lavare l’eccesso durante la doccia senza usare il sapone. Questo non lo rimuoverà completamente, e lascerà la pelle super morbida dopo averla asciugata con un asciugamano.

Quando lo si utilizza durante un massaggio, l’effetto dell’olio è molto più profondo della semplice idratazione della pelle, poiché se eseguito correttamente, un massaggio stimola il sistema linfatico e la circolazione, creando calore e un determinato movimento fluido che rilascia i muscoli. Il tipo di olio usato influenza la quantità di calore generato e la sensazione dei movimenti, a causa della composizione chimica di ciascun olio.

Ci sono alcune varianti suggerite se non riuscite a trovare il tipo di olio che ho menzionato sopra:

Per Vata: Olio di oliva spremuto a freddo, olio di avocado, mandorla + olio d’oliva, avocado + olio di ricino o olio di cocco + burro di karitè possono sostituire l’olio di sesamo

Per Pitta: Girasole, girasole + burro di karitè, cocco + olio d’oliva o olio di ricino possono sostituire l’olio di cocco

Per Kapha: Olio di mandorle e di girasole (separato o misto), olio di vinaccioli o burro di karitè possono sostituire l’olio di senape

+ extra tips:

Se fa molto caldo, l’olio di cocco può funzionare per tutti (non genera troppo calore)

Se fa molto freddo, l’olio di sesamo e senape può funzionare per tutti (crea molto calore)

Questi oli dovrebbero essere praticamente inodori, in quanto dovrebbero essere naturali, biologici, spremuti a freddo. Se volete che abbiano anche un buon profumo, dovete aggiungere gocce di oli essenzialisecondo il vostro dosha.

Alcuni suggerimenti:

Vata: ambra, anice, basilico, bergamotto, canfora, cardamomo, camomilla, cannella, salvia sclarea, coriandolo, geranio, zenzero, gelsomino, lavanda, citronella, liquirizia, mirra, neroli, patchouli, rosa, legno di rosa, legno di sandalo, arancio dolce, mandarino, timo, vaniglia, ylang ylang

Pitta: brahmi, camomilla, champa, salvia sclarea, coriandolo, finocchio, geranio, gelsomino, jatamansi, lavanda, melissa, citronella, lime, mandarino, mirto, neroli, menta piperita, petitgrain, rosa, sandalo, menta verde, mandarino, tea tree, vaniglia, wintergreen, achillea, ylang ylang

Kapha: angelica, anice, basilico, alloro, bergamotto, betulla, cardamomo, cedro, cannella, salvia sclarea, chiodi di garofano, cipresso, eucalipto, geranio, zenzero, pompelmo, issopo, gelsomino, ginepro, lavanda, limone, citronella, lime, maggiorana , neroli, mirra, mirto, menta piperita, rosa, rosmarino, salvia, arancia dolce, tea tree, wintergreen, achillea

È inoltre possibile eseguire Abhyangacome un auto-massaggiocon olio caldo.

Avrete bisogno di:

– Acqua calda in una pentola

– Posto caldo

– Un asciugamano caldo che non siete preoccupati di macchiare

Mettete il contenitore dell’olio (che deve resistente al calore o vetro) all’interno della pentola con ‘acqua calda per 5 minuti

Sfregate una quantità generosa tra le mani

Iniziate il massaggio:

  1. Cute – lavorare sul cuoio capelluto, movimenti circolari, insistendo alla base del cranio
  2. Faccia – movimenti circolari (evitare gli occhi), insistere tra le sopracciglia, le tempie e intorno alla bocca e alle labbra. Includi le orecchie
  3. Collo e clavicole – andando verso il centro del corpo
  4. Spalle – cuffia dei rotatori e pizzichi gentili sul trapezio
  5. Braccia – iniziate dalle ossa lunghe e poi le articolazioni, dall’esterno verso il centro del corpo
  6. Mani nocche, dita
  7. Ascelle e torace – da fuori verso il centro, insistendo sul seno se sei una donna, con movimenti circolari.
  8. Pancia – seguire il flusso digestivo e entrare delicatamente sotto sotto le costole. Se è fastidioso, premere più delicatamente
  9. Anche e bassa schiena – seguire le linee della cresta iliaca e tornare indietro, passare intorno all’area sacro-iliaca, quindi insistere attorno all’articolazione dell’anca
  10. Glutei: insistere sui trigger point dei glutei medi e minimi, se riuscite a raggiungerli (parte superiore dei glutei, sotto la vita, sul lato)
  11. Gambe e piedi – andando dall’esterno verso la centro, come per le braccia
  12. Piedi – insistere molto qui, massaggiare ogni singolo dito del piede

Provate e fatemi sapere ❤ è bellissimo!!

Questa pratica ha diversi vantaggi, tra cui:

– Nutre la pelle

– Tonifica i muscoli e rilasciare le contrazioni muscolari

– Calma il Sistema Nervoso (attivazione del sistema nervoso parasimpatico)

– Energizza

– Stimolare il funzionamento degli organi interni

– Detox (stimolazione dei sistemi linfatici e circolatori)

– Promuovere un buon ritmo del sonno

Gli ultimi due suggerimenti che ho personalmente sperimentato dopo molte sessioni da sola:

  1. Una volta che avete finito con il massaggio alla cute e volete lavare i capelli, applicate lo shampoo e inizia a lavorare sul cuoio capelluto e ciocche PRIMA di bagnare i capelli (l’acqua scivola sopra l’olio e rende impossibile l’attivazione il funzionamento dello shampoo stesso).
  2. Fate attenzione a non scivolare nella doccia / vasca da bagno: di nuovo, olio e acqua sono una combinazione scivolosa.
  3. Fate attenzione durante il ciclo mestruale: si può innescare più dolore in quanto il massaggio può stimolare i movimenti interni delle viscere e le contrazioni nell’utero. Di per sé, non è una brutta cosa, ma potrebbe non aiutare con il dolore.

Il massaggio non è solo un’attività ‘per divertirsi’ o per fare gli alternativi. È una pratica di lavoro sul corpo e può avere conseguenze su di esso, ad esempio se siete incinta, se aveteferite, se la pelle è aperta o infetta, se avete qualche malattia o stato di salute. L’attivazione del sistema linfatico, ad esempio, può essere una cosa molto pericolosa per alcune patologie. Assicuratevi di essere in buona salute e / o parlate sempre con il medico!!!

Spero vi piaccia la mia piccola guida e fatemi sapere nei commenti qui sotto come avete sperimentato il massaggio ayurvedico!

Con Amore e Gentilezza,

Carolina

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s